sentirsi grassa in una 40

In questa sezione del forum puoi ottenere informazioni su tutto ciò che riguarda i disturbi del comportamento alimentare (DCA).
Rispondi
nanuccia
Messaggi: 6
Iscritto il: 9 aprile 2009, 11:55

sentirsi grassa in una 40

Messaggio da nanuccia » 19 aprile 2009, 17:41

Salve a tutti. ormai penso che il mio "problema" stia predominando su qualsiasi altra cosa.
Voglio premettere che la mia alimentazione è abbastanza regoalre, e non mi privo di niente. Infatti ogni qualvolta ho voglia di qualcosa la mangio in tutta tranquillità, ovviamente senz esagerare, ma è terribile il senso di colpa che provo successivamente.

Partiamo dal fatto che io di costituzione sono stata sempre magrissima, un grissino. Non ho mai avuto problemi sullìingrassare e alle superiori potevo mangiare qualsiasi cosa senza mettere nemmeno un grammo. Con gli anni il metabolismo cambia, ed in particolare all'età di 21 anni mi viene prescrita la pillola anticoncezionale per risolvere lievi problemi ginecologici. Lì cambia tutto: infatti il mio metabolismo cambia completamente, e comincio ad ingrassare. Complessivamente i kili presi non sono tantissimi, un 4/5, ma tutti concentrati sulla fascia addominale. Per me che ero sempre stata vantata per il mio fisico asciutto e snello questo diviene un tormento. Mi vedo enorme, grassa, brutta..sento che non mi stia bene niente, nonostante alcune persone mi dicono che sto perfino meglio...ma io la mia pancia e le mie maniglie me le sogno anche di notte...Una volta finita la cura vado in palestra..comincio a frequentare assiduamente i corsi..perdo i kili in più, ma mi rimane del gonfiore sulla pancia e sulle maniglie..quel poco ce esce dai jeans e che mi fa sentire sempre fuoriluogo. I risultati ottenuti non sono proporzionale ai sacrifici che faccio quotdianamente in palestra..
Attualmente peso 48/49 kg per 1.63 cm d'altezza. Tanti , sicuramente tutti direte che va bene, o perfino che sono pochi...Ma io gurdandomi allo specchio non riesco ad accettarmi...non mi piccio...vedo la mia pancia e i miei fianchi enormi...e sto cominciando a pensare che il problemi più che sulla mia pancia sia nella mia testa...Poi a complicare il tutto è stato conoscere una ragazza che frequenta i miei stessi corsi..siamo diventate amiche, ed io forse per la prima volta in vita mia, non essendola di natura, ho provato invidia verso questo ragazza: dire che è prfetta è poco. Ha ogni cosa al punto giusto, ed è esattamente come vorrei essere io. Il continuo confronto con lei mi uccide , mi fa stare male...Poi non mi aiuta il fatto di avere ll'osso el bacino un pò largo, e questo, appena si deposità anche un solo grammo di grasso, fa sembrare che io abbia dei fianchi enormi...

Ho letto qualcosa sul "dismorfismo" corporeo, e penso di soffrire proprio di quello, e cioè di amplificare i propri difetti fino a vederli enormi..credetemi se vi dico che giuardandomi allo specchio, guardandomi la pancia la vedo enorme...e non capisco perchè con tuttta l'attività fisica che pratico non riesco a diventare come quella mia amica...

So che sbaglio, perchè c'è davvero tanta gente che soffre perchè obesa , e farebbe qualsiasi cosa per essere come me...
Ma mi chiedo: come è possibile non sentirsi bene in una taglia 40? come può semplicemnte un pò di pancetta alterare così il mio umore quotidiano, fino a farmi sentire sempre fuori posto? brutta? grassa? E se cercassi nella perfezione del fisico un qualcosa che deriva da qualche altra mancanza della mia vita?

Di problemi ne ho sempre avuto a livello familiare, è ho messo anche un post nella sezione "il mio diario"...è possibile che i problemi che mi creo guardandomi allo specchio derivano dagli altri problemi che mi tormentano?
Cosa devo fare per amarmi e per vedermi bella così come sono?? help!!
Nanuccia

Avatar utente
sarina85
Messaggi: 499
Iscritto il: 31 ottobre 2005, 16:11
Località: Italia

Messaggio da sarina85 » 19 aprile 2009, 20:29

Ciao nanuccia,
purtroppo il tuo è un problema diffuso. Chiunque può dirti che così stai benissimo e che tanti invidiano te come tu invidi la tua amica, ma se la testa ti dice altro, non c'è verso di farle cambiare idea.
Io penso che dovresti parlarne con una persona competente che ti aiuti ad accettarti per come sei, e soprattutto a tornare a vederti per ciò che sei realmente e non per come ti "immagini".

prima consulenza
Messaggi: 17
Iscritto il: 16 maggio 2010, 14:59
Località: roma

Messaggio da prima consulenza » 16 maggio 2010, 19:14

Ciao Nanuccia, mi ha colpito molto quello che dici perchè purtroppo è sempre più comune e sempre più ragazze non si sentono a loro agio nel proprio corpo.A volte questo disagio però è solo una punta dell'ice berg nel senso che il cibo nasconde spesso problemi emotivi su cui bisogna riflettere a seconda dei casi e delle esperienze vissute.Ti lascio con questo spunto di riflessione.....
Prima Consulenza
www.primecounselling.com
http://www.primecounselling.com/exec/in ... ge=italian

Rispondi

Torna a “Anoressia, bulimia, problemi con il cibo”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite